.:Menu:.
  .:Home           .:Netiquette           .:Archivio           .:Sfogati           .:Fotogallery         .:Invia le tue foto .:I più letti .:Invita un amico  
.:Gli ultimi dieci:.
.:ciao a tutti .:Problemi con liberatoria .:PRESTITO CON AGOS? Ok ma .:richiesta all'agos .:Truffatori patentati .:trasporto melodico .:rate trattenute eversate .:interessi stratosferici s .:Aiutoooo .:finanziamento agos ducato
.:Vedi l'archivio completo
.:Presi dalla rete:.
.:Autovelox nascosti e reat .:Gli Ausiliari del traffic .:Soldi e autovelox: i Comu .:Il ticket di Milano è fol .:Autovelox, prevenire non .:Formia: «Viabilità e sicu .:UN’apprezzabile iniziativ .:Multa annullabile se l’au .:Autovelox, ci difende Mad .:Autovelox, scoppia il con
.:Vedi l'archivio completo
.:Siti amici:.



FRATELLI D'ITALIA

Segnalato su sitoveloce

.:Link utili:.

Codice della strada Codice Penale Codice Civile Gazzette Ufficiale Codice Fiscale online Stradario Paga il bollo online Indovinelli e Rompicapo Lando e Dino FF Music Store Il Meteo

.:Consigliati da Google:.
.:Visitatori:.
Fino ad ora:  881452
Ora 38 online
   
.:Preso dalla rete:.

L'economia municipale gira. Con l'autovelox

Primi risultati dopo la pioggia di contravvenzioni: tre Comuni hanno sistemato i loro bilanci.
Latina SUD: A Formia multe per due milioni di euro. A Gaeta prevedono di incassarne quattro. A Sperlonga un settimo delle entrate comunali arriverà dai «proventi» dei rilevatori di velocità. L'amministrazione Bartolomeo deve rifare i calcoli: in due mesi ha già superato la quota fissata nel bilancio di previsione per l'anno 2006. NEL Sud Pontino hanno imparato a chiamarla new-economy, e non importa se nel resto del mondo sta a significare un'altra cosa. E' la nuova economia, e stranamente da queste parti non ha niente a che fare neanche con turismo, industrie e commerci. Si basa su un concetto ancora più facile: l'acquisto di un paio di rilevatori di velocità (per carità, magari anche qualcuno di più), e li si installano ai margini delle strade più trafficate. Poi si tratta solo di aspettare, come quando si va dal fotografo, e vedere cosa esce dai rullini, perché c'è sempre qualcuno che nelle foto non sorride. A Formia e a Gaeta (Sperlonga che te lo dico a fare, nel settore sono dei pionieri) da un po' di tempo fanno i conti con questa mania dei flash alle targhe. E hanno scoperto delle cose fantastiche. Per esempio a Formia - dove a febbraio sono entrate in funzione due macchinette, e altre tre sono state piazzate ad aprile - al 20 maggio avevano già firmato diciottomila verbali. Ma devono stampare altri quaranta rullini, le contravvenzioni saranno almeno altre diecimila. Basta poco per fare due conti: il Comune in bilancio aveva previsto di realizzare, con i soldi degli autovelox, introiti per un milione e quattrocentomila euro. Ma si sa, Bartolomeo e i suoi non hanno esperienze col traffico, e hanno preferito tenersi bassi. Così deve essergli preso uno spavento quando hanno cominciato a realizzare: le entrate (ammesso poi che tutti i cittadini paghino) sono già arrivate a quota un milione e seicentomila euro, senza tenere conto dei diecimila verbali di cui sopra. E soprattutto dei sei mesi che mancano alla chiusura dell'anno, con l'estate che ovviamente porterà una marea di turisti a transitare su queste strade. E se adesso il ritmo è di tre-quattrocento infrazioni al giorno, è ragionevole pensare che in luglio e in agosto subirà un'impennata. L'assessore al bilancio non vede l'ora. A Gaeta, sarà la vicinanza con il feudo di Cusani, invece sono più pratici, e già nel bilancio avevano previsto entrate per quattro milioni e mezzo di euro. Pazzesco, a leggerla in un altro modo sarebbe che gli automobilisti che transitano a Sant'Agostino (perché stanno lì, quelle trappole) pagano qualcosa come nove miliardi di lire ogni anno per una tassa di cui non conoscono l'esistenza. Altro che mare pulito, servizi efficienti e portualità d'elite. Le ricchezze di Gaeta sono gli autovelox. Ottocento fotogrammi al giorno per tre rilevatori funzionanti su quattro. Il rullino si cambia ogni tre giorni. Da un paio di settimane sono cominciate a fioccare le prime 30mila notifiche di contravvenzioni e da una settimana il Comando della Polizia municipale è impegnato a batter cassa e a sorbirsi le lamentele di mezza città. Una media di due contravvenzioni a famiglia, ma c'è anche chi arriva a contarne dodici, tra pianti, urla isteriche e storie di ordinaria disperazione. A Sperlonga, a parte il fatto che l'amministrazione si diverte ogni tanto a spostare i suoi autovelox, come per giocare a nascondino con gli amici turisti, in bilancio hanno previsto (nel 2005) un milione e quattrocentomila euro di proventi. Perché li chiamano così. Un settimo, più o meno, delle entrate complessive. Solo teoria, certo, e sarebbe da interrogarsi sulla legittimità di certe previsioni così aleatorie come possono essere le multe. Per dire, da oggi tutti decidono di andare a cinquanta orari e il Comune di Sperlonga è fritto, gli tocca pensare a un altro modo per spillare soldi ai contribuenti. Che tanto di tassa si tratta: un pedaggio sul transito, come avveniva a Frittole. Perché se Sperlonga ha fatto scuola, è anche vero che Benigni e Troisi ci sono arrivati molto prima. Un fiorino. Ma era per ridere.
Paolo Sarandrea

Trovato su: [telefree.it] del: 16/06/2006

:.Letto 1731 volte:.

.:Ultimo dalla rete  del: 10/06/2009  da: [jurislab.it] :.

Autovelox nascosti e reato di truffa

Cassazione Penale
Occultare l'autovelox, non solo determina l'illegittimità della contravvenzione sul piano a.......(continua)


.:Istruzioni:.

Non è necessaria nessuna registrazione ed è tutto completamente gratis!!
Per inserire il tuo sfogo devi cliccare su  .:Sfogati:. nel menù in alto a sinistra.
Si aprirà una pagina con un form che dovrai riempire in tutte le sue parti.
L'unica cosa richiesta è di usare un linguaggio, il più corretto possibile, non sono ammesse parole scurrili o frasi offensive.

Per favore leggi le regole del  buon comportamento sulla rete


MondoGlitter Scambio Banner - Rapporto1:1


 
  Design by miRodeChe